Video selfie inquietante dell’aggressione alle Poste per il reddito di cittadinanza.

selfie

Era successo lo scorso 7 gennaio; un cittadino marocchino senza fissa dimora entra nell’ufficio postale di Piove di Sacco in provincia di Padova e sfascia tutto perché non gli danno il reddito di cittadinanza.

adhocnews.it/non-gli-danno-il-reddito-di-cittadinanza-e-lui-sfascia-lufficio-postale

A.A., trentanovenne nordafricano senza fissa dimora, cancellato dalle liste dell’anagrafe nel 2012 per irreperibilità e già noto alle forze dell’ordine venne bloccato dai carabinieri intervenuti sul posto e denunciato per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

Aveva preso a pugni vetrate, arredi e gli strumenti elettronici che servono per prendere il biglietto. 

In realtà il reddito di cittadinanza semplicemente non gli spettava più. Impiegati e direttore dell’ufficio postale hanno provato in tutti i modi a spiegarglielo ma lui no, è partito per la tangente forse pensando di avere un vitalizio, e ha scatenato il  panico.

Non pago di tutto questo, sfruttando le possibilità dell’era della demenza digitale, adesso viene fuori che aveva ripreso tutto con un video selfie. Eccolo:

Ah, é stato condannato anche a restituire 4.469€ che aveva ricevuto come reddito di cittadinanza fino al momento dell’aggressione. Sicuramente li restituirà allo Stato. Sicuro. 

Nel frattempo ,”e io pago”, come diceva il grande Totò.

www.facebook.com/adhocnewsitalia

www.adhocnews.it

www.youtube.com/adhoc