Badanti fanno morire di fame anziano malato per ereditare un terzo del suo patrimonio milionario. 

MARITO

Hanno fatto morire di fame il loro “vulnerabile” padrone di casa per ereditare un terzo del suo patrimonio di circa 3 milioni di euro.

Lynda, 61 anni, e Wayne Rickard, 64 anni, sono accusati dell’omicidio di James ‘Anthony’ Sootheran, 59 anni, trovato morto nella sua casa a South Newington, Oxfordshire, UK.

Il signor Sootheran, che in salute pesava oltre 100 chili, venne scoperto in uno stato scheletrico dal suo medico nel 2014, una volta che era passato casualmente per controllare se stesse bene. Poco dopo purtroppo è intervenuta la morte.

I Rickard sono sotto processo insieme a Michael Dunkley, 48 anni, Denise Neal, 39 anni, e Shanda Robinson, 50 anni, accusati di truffa in relazione agli eventi che hanno portato alla morte del povero malcapitato. Tutti e cinque negano le accuse ma si ritiene siano coinvolti almeno in merito alla questione dei soldi.

Oliver Saxby QC, il Procuratore, ha detto alla Reading Crown Court che il caso riguardava “l’avidità casuale e opportunistica” che si è sviluppata in “qualcosa di completamente macabro e sfacciato”.

Le vittime del caso, il signor Sootheran (e sua madre ultra novantenne morta nel 2012, NDR) soffrivano di demenza senile e dipendevano dalla signora Rickard per le cure l’assistenza quotidiana. 

Il signor Sootheran aveva inoltre una storia di problemi di salute mentale ‘complessi’ ed era un recluso incline all’autolesionismo.

Questo quadro clinico ha dato alla signora Rickard “la copertura perfetta per precipitare la sua morte”, ha inoltre dichiarato Saxby.

“Isolandolo, trascurandolo completamente, non garantendo lui un’adeguata assistenza medica e privandolo di cibo e bevande, con l’aiuto del marito  lo ha fatto morire di fame, assicurando così a se stessa e alla sua famiglia la fortuna che desiderava”.

Infatti si è scoperto che la Rickard aveva falsificato il testamento del signor Sootheran oltre a quello della di lui anziana madre.

La corte ha analizzato entrambi i testamenti (falsificati) che danno diritto alla signora Rickard a metà del patrimonio della signora Sootheran, valutato poco meno di 1,5 milioni di sterline, e un terzo di quello del signor Sootheran, del valore di circa 3,5 milioni di sterline.

La Rickard ha anche totalizzato quattro accuse di frode, due capi d’accusa di contraffazione, due capi d’accusa di ostruzione  alla giustizia e truffa.

La zelante badante aveva anche  utilizzato tra le 50.000 e le 167.000 sterline del valore del denaro della signora Sootheran e e tra le 40.000 e le 133.000 sterline del signor Sootheran per uso personale mentre le vittime erano in vita.

La signora Rickard è accusata dell’omicidio del signor Sootheran per negligenza grave insieme al marito.

Entrambi negano tutte le accuse a loro carico.

LEGGI ANCHE: https://www.adhocnews.it/prato-come-corleone-mafia-cinese/

 https://www.youtube.com/AdHoc

https://www.facebook.com/adhocnewsitalia