Sartori, le sardine e il nulla.

sartori

Mattia Sartori: fino a ieri un carneade. Oggi? Un fantoccio vuoto come una canna (non di quelle si accendono)? Il nulla? Un vivace chiacchierone?

A vedere il duetto che ha avuto con Sallusti sembrerebbe proprio di sì. Del resto ad una semplice domanda alla quale poteva rispondere sì/no, ha fatto una supercazzola completamente inutile. 

Invece questo personaggio creato in laboratorio è estremamente vispo e con una parlantina eccellente. Non dice nulla ma lo dice splendidamente. Decorativo, per dirla con Oscar Wilde. 

Ed è pure un fenomeno, dato che il suo movimento ittico viene finanziato interamente da Prodi, quindi dal PD, quindi dagli ignari tesserati del PD. E purtroppo anche da tutto il resto degli italiani e dalle loro tasse. 

Quindi Sartori non è il vuoto, ma il catalizzatore del vuoto. Un pifferaio magico che fa da guida alla sua coorte di topi. Anche detti sardine. 

Ma il pifferaio li ha condotti tutti alla morte. Vediamo se il vuoto pneumatico che professa e conduce è destinato alla stessa fine. 

Leggi anche:

Auguri di morte a Mihajlovic

– canale YouTube adhocnews: https://www.youtube.com/AdHoc

– pagina Facebook adhocnews: https://www.facebook.com/adhocnewsitalia

Fiorentino a Denominazione d'Origine Controllata (e Garantita). 45 anni, sposato, padre di una bambina e di tre cani. Laureato in Economia e Commercio, è imprenditore nel ramo calzaturiero. Adora il buon cibo, l'ottimo vino e il whisky eccezionale. Ha pubblicato un romanzo: Upgrade. Per le recensioni sempre aggiornate di whisky e vino il profilo Instagram è: nicco.wine.whisky