Le ha strappato i vestiti di dosso per stuprarla ed ha cominciato a picchiarla con pugni in faccia, ma le sue urla in una via del centro di Firenze hanno richiamato l’attenzione di due passanti che hanno messo in fuga lo straniero extracomunitario.

Accade a Firenze, Piazza dei Giudici, dietro Piazza della Signoria. Ancora violenze nella Firenze Nardelliana.

Straniero Firenze

Durante la notte fra giovedì 9 e venerdì 10 gennaio, una trentunenne era di ritorno presso la propria abitazione in piazza dei Giudici, in pieno centro a Firenze, tra gli Uffizi ed il Lungarno, a due passi da Piazza della Signoria e Ponte Vecchio ed ha subito un tentativo di stupro.

Proprio sul portone di casa è stata improvvisamente assalita da un individuo descritto in seguito come uno straniero extracomunitario, che ha tentato di immobilizzare la vittima a Firenze ed abusare sessualmente di lei. 

Alla resistenza della vittima, l’uomo ha picchiato la donna, con diversi pugni in pieno volto, strappandole i vestiti di dosso per stuprarla, fino a quando sono accorsi due passanti, richiamati dalle urla della donna, che hanno messo in fuga l’aggressore con il loro provvidenziale intervento, facendolo desistere dal suo intento in  una zona così centrale di Firenze.

Sul posto si sono precipitati anche i Carabinieri della vicinissima stazione Firenze Uffizi, anche essi allarmati dalle urla della ragazza, e hanno acquisito le denuncia e le testimonianze, nonché, in seguito, le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza presenti nella piazza.

Trasferita al pronto soccorso dell’ospedale di Santa Maria Nuova, la ragazza in stato di choc, ha ricevuto tutte le cure necessarie, prima di essere dimessa con una prognosi di 30 giorni.

L’aggressore risulta ancora latitante, mentre sono in corso le indagini degli inquirenti, sulla scorta degli elementi raccolti.