“Osservare il dolore dell’Europa e del mondo intero per le fiamme di Notre Dame ha dato conforto per la tragedia. Il dolore per l’incendio ha fatto sentire appartenenza alla storia europea, ma con Notre Dame a bruciare non è stata l’Europa. L’Europa è in fiamme? No. Credo piuttosto che l’Europa sia annegata nel Mediterraneo insieme alle centinaia di migliaia di migranti che in questi decenni sono morti senza che nemmeno ci sia giunta notizia della loro fine”, questo il commento del newyorkese Roberto Saviano su Facebook.

Un collegamento quello tra il rogo di Parigi e le politiche sull’immigrazione che convince solo Saviano. Forse sarebbe più opportuno che lo scrittore ponesse l’accento e l’attenzione sulla politica francese in nord Africa a cui dobbiamo dire grazie per la tragedia dei migranti.