Un museo temporaneo dedicato alla vagina verrà aperto a Camden Market a Londra. 

Il creatore del Florence Shechter Museum, dopo aver appreso del museo dei falli in Islanda, che ha aperto nel 2017, ha deciso che in qualche parte del mondo bisognava aprire un museo simile, ma dedicato ai genitali femminili. Crede che sia necessario distruggere il tabù e iniziare a parlare di vagine, di circoncisione femminile, di violenza e anche di parlare del posto della vagina nella scienza, nella storia e nella cultura.

“È davvero importante perché è ancora una parte estremamente stigmatizzata del corpo”, ha detto Schechter. Secondo lei, alcune donne sono ancora imbarazzate di andare dal medico per una consultazione sul cancro del collo dell’utero, e in molti paesi continuano a non parlare delle mestruazioni, e in Nepal durante il ciclo le donne vengono persino cacciate dalle loro case. “Stiamo parlando di tutto ciò che non è accettato, questo è il nostro obiettivo”, ha concluso la ragazza.

Ora è in corso una raccolta di denaro per la costruzione di un museo permanente, e per questo è necessario raccogliere 130.000 sterline. Ad oggi si è giunti a raccogliere circa 40.000 sterline. È possibile donare denaro sul sito web del museo. Chiunque investa nello sviluppo del progetto ha la possibilità di vincere una vagina lavorata all’uncinetto…