Insultare Matteo Salvini è lo sport dell’estate. Si cimentano un pò tutti nel nuovo passatempo, qualcuno è proprio una pippa e riesce a collezionare delle figure cacine memorabili: come l’influencer – ormai sono tutti influencer a sto mondo – Nilufar Addati.  Motivo? L’estate del vicepremier leghista, le sue vacanze e la crisi di governo. Su Instagram Nilufar Addati mostra il leader del Carroccio in spiaggia e commenta: «Mamma mia che bella la crisi di governo. Un paio di c**i, premier felice, grazie. Che bella l’Italia, Salvini premier. Che vergogna ragazzi».

Poi passa ad altro. «Qualcuno mi spiega prima che io cominci a vomitare tutti i cornetti che ho mangiato perché il premier in piena crisi di governo va al Papeete? E mette l’Inno di Mameli. Che schifo, che vergogna», continua Nilufar. E poi: «Ma premier, la prego. Non si copiano i format. Adesso mi scrivete “sono meglio i Cinque Stelle?” Non sono meglio i Cinque Stelle, ma sinceramente un premier che va al Papeete a guardare i c**i alle ragazzine mi fa schifo».

La gran signora, nonché influencer, ad un certo punto cambia rotta: si rende conto che Salvini non è premier. E così giustifica i suoi errori dicendo che ha già anticipato tutto quello che succederà fra poco, del resto è una influencer…