“La mia nuova vita nel porno, 8 anni da attrice di film hard: ora voglio tornare”. Nel 2002 vinse 5 medaglie agli Europei. 


Negli ultimi otto anni ho lavorato come camgirl e come attrice in film hard. 
Mi hanno offrirono una tale quantità di denaro che non potevo rifiutare l’invita entrare nel porno”. Ma ora ha un sogno: “Voglio tornare a praticare ginnastica ma la Federazione Olandese non mi vede di buon occhio per via del mio passato.

I più grandi appassionati di ginnastica artistica si ricorderanno sicuramente di Verona van de Leur, l’olandese che ai Mondiali di Debrecen 2002 conquistò la medaglia d’argento al corpo libero alle spalle della spagnola Elena Gomez e che soprattutto fu memorabile protagonista agli Europei di Patrasso 2002 mettendosi al collo cinque medaglie.

Sembrava l’inizio di una carriera strepitosa per la classe 1985 che invece fermò la propria crescita portentosa ad appena 17 anni: mancò infatti la qualificazione alle Olimpiadi di Atene 2004, i risultati non arrivaono più, litigò anche con la Federazione Olandese e con i genitori, appese il body al chiodo nel 2008.

Da quel momento iniziò una nuova vita al di fuori del comune: prima denunciò i genitori che a suo dire le avevano rubato tutti i guadagni della carriera agonistica (vinse la causa in tribunale), poi ricattò una donna dopo averla fotografata in macchina con l’amante scontando 72 giorni di reclusione.

Poi la svolta definitiva nel 2011 quando entrò nel mondo del porno diventando un’apprezzata attrice di film per adulti. Verona van de Leur ha raccontato la sua storia in una biografia pubblicata nel 2014 ma il libro non aveva riscosso grandissimo successo, adesso è però uscito nella sua versione in inglese “Simply Verona” e l’ormai ex atleta sta cercando nuova notorietà anche perché ha diversi contratti lavorativi in scadenza al termine del 2019.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/sex-education/