“È minorenne e non si può espellere? In galera fino ai 18 anni, poi a casa a calci nel sedere”. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini commenta così l’episodio del 17enne tunisino che ha minacciato con un’ascia una educatrice in una casa famiglia a Latina. Il giovane si lamentava per la qualità del pranzo. Attualmente è sottoposto a fermo e il magistrato ne ha disposto l’accompagnamento in una casa famiglia a Roma. Il minorenne era stato già individuato come responsabile di alcuni furti avvenuti a bordo dei treni Roma-Nettuno. 

fonte Il Tempo