Islay in tutto e per tutto

Fondata nel 1843, questa distilleria che produce single malt di caratterizzati dalla torbatura tipica dell’isola di Islay, è passata di mano varie volte, fino ad entrare nella galassia Diageo. Delle otti distillerie dell’isola è la più grande.

I suoi malti sono con denominazione di anno (12, 18 e ultimamente anche l’eccellente 25 anni), sia senza, come il Moch e il Distiller Edition che andiamo ad assaggiare oggi, nella versione 2004. Imbottigliato nel 2016 dopo che è maturato per 12 anni in botti di sherry moscatel.

Caol Ila Distiller Edition 2004 (foto dell’autore)

Note Degustative:

Colore: Oro

Naso: Torba non ivadente, caramello, cioccolato bianco, fichi secchi e ginger.

Gusto: Di corpo medio, fa sentire il malto e riprende l’affumicatura del naso con un pizzico di cannella.

Finale: Lungo e rotondo. Robusto ma non aggressivo.

Considerazioni: Ottima espressione dell’isola di Islay. Una torbatura che piace a tutti su un prodotto di costo medio. 79/100. Prezzo medio 70 euro.

Al sito della distilleria

Le zone di produzione scozzesi (seconda parte)