-3 giorni alla meteora, Dylan si trova nel disperato tentativo di trovare una cura alla sua fidanzata colpita dal morbo della fine del mondo. Tutti gli ospedali stanno passando il messaggio che non ci sono speranze di guarigione ma grazie ad i suoi contatti è venuto a conoscenza di una persona che è sopravvissuta: una cura esiste e Dylan deve scoprire chi la sta somministrando e dove.

L’albo è splendidamente disegnato da Roy, un tratto originale e perfettamente integrato in questa storia di malattia ma anche di speranza. Non siamo di fronte alla solita storia di Dog, questa volta non ci sono vampiri, mostri o incubi da sconfiggere ma c’è la pura realtà dei fatti di fronte ai mali della salute. L’albo è molto triste e il lettore si trova impotente di fronte a tutti gli eventi narrati.

Al termine della lettura ho provato molti stati d’animo capendo che malgrado il soggetto non sia poi tanto originale ma ha completamente fatto centro. Il finale è quanto di più inaspettato che ci si potesse aspettare da un Dylan che sta cambiando con l’arrivo della meteora. Nel globale un buon albo splendidamente disegnato da un grandioso Roy. Buono.

VOTO: 7