Terzo film d’animazione targato Sony e con protagonista il buon vecchio dracula e tutta la sua combriccola di mostri. Dopo aver affrontato e digerito la relazione della sua figlia con un umano, fatto il nonno con il nipote alle prese con i primi ruggiti da mostro, ecco che questa volta il nostro protagonista si dedica ad una crociera con la famiglia ed amici con destinazione il triangolo delle bermuda ma soprattutto deve tenere a freno i sentimenti verso il capitano femmina che a sua volta lo vuole morto….. ( è la nipote di van helsing). 

Hotel transylvania 3 continua il filone che vede l’eterno dilemma tra mostri ed umani aggiungendo un po di sentimento e passando il messaggio che le diversità non fermano i sentimenti. La sony continua a puntare sul format di hotel transylvania …. e fa bene, malgrado la computer grafica non sia a livelli della concorrenza, il film punta molto sull’umorismo e sulle situazioni imbarazzanti che si vengono a creare durante la crociera. Non posso negare che piu di una volta mi sono fatto alcune risate frutto dei buffi personaggi che animano tutto il lungometraggio.

Il paragone con gli altri episodi nasce spontaneo e devo ammettere che questo terzo lavoro è il peggiore….il soggetto è veramente banale e scontato alla quale aggiungiamo anche una scarsa realizzazione tecnica ed a una durata del film mediocre, mi porta a giudicare questo film d’animazione in modo non assai positivo. Il pubblico giovane può apprezzare questa pellicola ma personalmente ho visto un passo indietro in confronto agli altri film della saga . Un plauso particolare alla colonna sonora ed alle canzoni del film che danno punti a favore di questo lungometraggio ma non sufficienti a dare un voto positivo ad HT3. quasi sufficiente.

VOTO: 5