Una settimana all’inizio di Biennale Enogastronomica, la grande vetrina dell’enogastronomia italiana in scena alla Fortezza da Basso di Firenze dal 16 al 19 novembre 2018. Oltre 120 espositori presso i quali assaggiare tanti prodotti tipici ed esclusivi ed un ricco e variegato programma che animerà per intero i 4 giorni della kermesse fiorentina che vede come Direttore artistico il critico enogastronomico fiorentino Leonardo Romanelli.

Ingresso gratuito ed oltre 50 appuntamenti prenotabili a prezzi popolari, nell’intento di rispettare un punto fondamentale di Biennale Enogastronomica ovvero quello di essere una manifestazione accessibile a tutti, più volte al giorno e per più giorni consecutivi.

All’interno dei padiglioni Fureria, Arsenale e Quinte del Teatrino Lorenese il pubblico potrà partecipare a tante attività diverse, anche in contemporanea, per dare la possibilità al sempre crescente numero di persone che si appassionano al mondo dell’enogastronomia di sperimentare, degustare ed apprendere i segreti di alcuni tra i migliori prodotti del Bel Paese. Ed ai banchi di assaggio il pubblico troverà oltre 200 etichette di vini da assaggiare previo acquisto di un kit di degustazione del valore di 10€ da portarsi poi a casa come souvenir dell’edizione 2018.

Moltissime le degustazioni  ed i workshop tematici in programma a Biennale Enogastronomica 2018
Moltissime le degustazioni ed i workshop tematici in programma a Biennale Enogastronomica 2018

Tutti i laboratori di Biennale Enogastronomica 2018

Giunta al suo sesto compleanno, Biennale Enogastronomica si conferma non soltanto come una manifestazione in grado di fotografare lo stato attuale dell’enogastronomia, con occhio attento verso ciò che cambia nel settore e di dare centralità ad alcune tra le migliori aziende produttrici di eccellenze che l’Italia ha da offrire. Biennale è un’emozione da vivere ed al contempo l’occasione perfetta per le tante aziende partecipantidi raccontarsi ed entrare in contatto col pubblico, per gli operatori per capire le nuove tendenze del gusto e testare i format, la comunicazione, le scelte di mercato. Ecco un sunto di ciò che pubblico ed operatori potranno trovare in aggiunta ai banchi d’assaggio

Degustazioni di vino

Dal Chianti Classico allo Champagne, dal Syrah ai “vitigni ritrovati”, passando per Vernaccia, Nobile di Montepulciano, Chianti Rufina e Caberlot. 10 vini e – ad ogni appuntamento – 10 produttori a raccontare le loro storie col giornalista e critico enogastronomico Leonardo Romanelli a tessere le fila di un viaggio per la Toscana enologica più bella e celebrata. Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di teoria dell’evoluzione e del “correva l’anno”. Programma completo e prenotazioni al link: http://www.biennaleenogastronomica.it/degustazioni-di-vino/

Mani in Pizza

Firenze sta diventando la nuova capitale della pizza. Mai così tanti pizzaioli talentuosi hanno trovato nella città gigliata il luogo ideale per poter esercitare la loro arte bianca. Il format “Mani in pizza” prevede oltre 15 appuntamenti con i più grandi maestri pizzaioli fiorentini, per imparare ad impastare ma anche apprendere tutti i trucchi dell’arte di “ammaccare” e sbizzarrirsi con le domande più originali, per esempio se il lievito madre è maschio o femmina o se lasciare il cornicione è un’onta al pari del togliere il grasso dal prosciutto o del chiedere una pizza fine.

Focus Masticabili

Cinque appuntamenti imperdibili con formaggi, salumi, pani di toscana, pasta fresca come tortelli, pici. E per i più golosi la degustazione comparata di bignoline prodotte dalle migliori pasticcerie di Firenze! I Focus masticabili sono al contempo analisi sensoriali sui prodotti e workshop di approfondimento, dedicati ad alcuni tra i prodotti più iconici della Toscana!

Table Chef

Chef famosi e/o stellati, seguitissimi dal grande pubblico si mettono ai fornelli per offrire a tutti l’occasione di sperimentare la propria cucina senza attendere mesi in lista d’attesa o mettere mano con sofferenza al portafoglio! I 10 Table Chef di Biennale Enogastronomica sono la possibilità di vivere l’esperienza di un grande ristorante, degustando due piatti signature dello chef che cucinerà in diretta davanti al pubblico, abbinati ad un vino scelto insieme allo staff di FISAR e coadiuvato dal servizio di un impeccabile staff di sala. Un’opportunità unica ed un calendario imperdibile:

Venerdì 16 novembre con chef Luciano Zazzeri del Ristorante La Pineta di Marina di Bibbona (1 stella Michelin) ed a seguire chef Antonello Sardi del Ristorante La Bottega del Buon Caffè di Firenze (1 stella Michelin);

Sabato 17 novembre con chef Alessandro Della Tommasina della celeberrima Enoteca Pinchiorri di Firenze (3 stelle Michelin), a seguire chef Roy Caceres del Ristorante Metamorfosi di Roma (1 stella Michelin) ed infine chef Beatrice Segoni del Ristorante Konnubio di Firenze;

Domenica 18 novembre con chef Peter Brunel del Ristorante Borgo San Jacopo di Firenze (1 stella Michelin), a seguire chef Stefano Frassineti della Locanda Toscani da sempre di Pontassieve ed il suo “desinare della domenica”. Infine chef Gaetano Trovato del Ristorante Arnolfo –diColle Val D’Elsa (2 stelle Michelin);

Lunedì 19 novembre con chef Andrea Mattei del Ristorante Meo Modo – Relais Borgo Santo Pietro a Chiusdino (1 stella Michelin) ed a seguire chef Errico Recanati del Ristorante Andreina di Loreto.

Università della Birra

Una panoramica sull’affascinante mondo della birra attraverso le lezioni sullo stile birrario e l’arte della spillatura, a cura dei professionisti di Heineken che presentano “Università della Birra”, innovativo polo di eccellenza didattica che propone percorsi mirati di approfondimento in ambito birrario, dalla duplice e distintiva valenza culturale e professionale. Al termine di ogni lezione una degustazione di birra per tutti i partecipanti.

Sogni d’olio

“Quale olio scegliere?”, “Cosa cercare in etichetta?”, “Quale confezione preferire nell’acquisto?”, “Come regolarsi sul colore?”. Tutte domande cui cercheranno di rispondere i due minicorsi di degustazione di Olio Extravergine di Oliva organizzati dal Consorzio dell’Olio Toscano IGP. Appuntamento sabato 17 e domenica 18 novembre alle ore 17.00 con le degustazioni guidate dal direttore marketing del Consorzio, il Dott. Christian Sbardella per promuovere la cultura dell’olio con informazioni semplici e efficaci, conoscere e riconoscere il vero olio Toscano, quello col bollino!

Testa e coda

Il mastro distillatore è un tagliatore esperto di teste e di code. Nella grappa trentina va solo il cuore della distillazione, per questo di una buona grappa ci si innamora senza requie. Che sia bianca, aromatica o aromatizzata o barriccata, sempre figlia di vinacce fu. Mai nessun altro frutto che non sia uva può dare grappa autorizzata a sfoggiare tale nome. Ma “Come avviene la distillazione?”, “Che differenza c’è tra una grappa secca e una grappa morbida?”. Domande alle quali il pubblico potrà trovare risposta con la degustazione guidata di Grappa Trentina condotta da Mirko Scarabello, Presidente dell’Istituto Tutela Grappa del Trentino. 6 prodotti in degustazione  ed un focus sul ruolo dell’Istituto e su come si colloca la Grappa Trentina nel contesto Nazionale: appuntamento domenica 18 novembre alle ore 20.30.

Specialità e ricette della tradizione toscana (ma non solo!) in programma a Biennale Enogastronomica
Specialità e ricette della tradizione toscana (ma non solo!) in programma a Biennale Enogastronomica

Una mostra fotografica ed un convegno per celebrare la bistecca alla fiorentina, candidata a patrimonio Unesco

Nei giorni di Biennale Enogastronomica anche una mostra fotografica dedicata alla bistecca alla Fiorentina che valorizza sia i professionisti – con cinque dei più famosi fotografi di food: Paolo Matteoni, Claudio Mollo, Andrea Moretti, Gianni Ugolini e Lido Vannucchi -, che gli appassionati di fotografia: bloggers, instagramers, fotografi dilettanti curata dal giornalista Marco Gemelli. 

Gli scatti daranno vita a un’esposizione inedita che omaggia la bistecca alla Fiorentina e celebra l’avvio dell’iter per il suo riconoscimento come patrimonio mondiale dell’umanità Unesco. Scopo principale è porre l’accento sul modo in cui intorno alla Fiorentina sia possibile creare cultura e, attraverso questo piatto, riconoscere il valore della qualità di ciò che finisce sulle nostre tavole. Un momento per celebrare la bistecca anche come “elemento culturale e di unione per chi vive Firenze“, nelle parole del curatore Gemelli. Mostra che introduce anche il convegno in programma Lunedì 19 novembre alle ore 14.30 nell’Aula delle Esperienze presso il padiglione Fureria: una tavola rotonda dedicata alla bistecca, alle sue caratteristiche, al suo valore culturale e storico.  Non soltanto una celebrazione del successo relativo all’avvio dell’iter per il suo riconoscimento Unesco ma un momento importante per capire e saper riconoscere la qualità della carne che finisce sulle nostre tavole. La Bistecca diventa così, da piatto principe della tradizione locale, un tramite e veicolo di cultura a partire dalla filiera: l’allevamento etico e corretto delle bestie, la loro alimentazione fino ad arrivare alla processazione delle carni dal macello fino alla nostra tavola.

Anche degustazioni di vino e distillati in programma a Biennale Enogastronomica 2018, tutte prenotabili dal pubblico
Anche degustazioni di vino e distillati in programma a Biennale Enogastronomica 2018, tutte prenotabili dal pubblico

Biennale Enogastronomica

16-19 Novembre 2018, Fortezza da Basso (FI)

Infoline +39 055 52 74 578 • biennaleenogastronomica@florenceplanet.com

Orari di Biennale Enogastronomica

Venerdì 16 Novembre dalle ore 17.00 alle 24.00;
Sabato 17 Novembre dalle ore 11.00 alle 24.00;
Domenica 18 Novembre dalle ore 11.00 alle 24.00;
Lunedì 19 Novembre dalle ore 10.00 alle 16.00 solo per gli addetti ai lavori.

Il programma completo di Biennale Enogastronomica è disponibile a questo link: http://www.biennaleenogastronomica.it/il-programma-2018/

Per prenotare i singoli appuntamenti si può fare riferimento al seguente link: https://www.destinationflorence.com/it/dettagli/3860-biennale-enogastronomica