Il 2 maggio si celebreranno i 500 anni dalla morte del più grande genio della storia: Leonardo da Vinci. Dal borgo di Vinci ad Amboise, il meraviglioso castello francese dove visse gli ultimi anni della sua vita, sono molti i luoghi dove verrà ricordato, e gli appuntamenti da non perdere.

Anchiano, dove tutte ebbe inizio
Un viaggio alla scoperta di Leonardo Da Vinci non può che iniziare da dove l’inventore e artista è nato: Anchiano. Una piccola frazione del comune toscano di Vinci. Qui, tra le vigne e gli oliveti, col monte Albano a fare da sfondo, è possibile visitare la sua casa natale.

A Vinci  si può visitare il bellissimo Museo Leonardiano – con una delle più originali raccolte dedicate al Leonardo teologo, architetto e scienziato -, la Palazzina Uselli e il Castello dei Conti Guidi, anch’essi con un’ampia collezione di opere prodotte dal genio toscano.

A Firenze, la città che, più di tutte, racconta l’opera di Leonardo da Vinci si possono ammirare disegni e bozzetti esposti all’interno del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi. All’interno della Galleria degli Uffizi, vi è poi una sala (la Sala 15) con alcune opere giovanili del genio leonardesco: il Battesimo di Cristo di cui dipinse la testa dell’angelo di sinistra, l’Annunciazione, l’Adorazione dei Magi (incompiuta).

Firenze offre tanti appuntamenti davvero interessanti: “Leonardo e Firenze” dal 25 marzo al 24 giugno a Palazzo Vecchio, “Leonardo da Vinci e la botanica” dal 13 settembre al 15 dicembre a Santa Maria Novella. E, ovviamente, la mostra evento “Leonardo da Vinci. Alle origini del genio” che, dal 15 aprile al 15 ottobre, andrà in scena nel borgo di Vinci.