La Ue spegne la statuetta Rolls-Royce

La Vittoria Alata non potrà più splendere dai radiatori delle celeberrime auto

39
VISITE

L’Unione Europea ha spento la statuetta della Rolls-Royce.

Il simbolo della auto più prestigiosa al mondo aveva da pochi anni anche una versione di cristallo illuminato.

Ma ora la Ue, sempre pronta ad occuparsi di questioni fondamentali per la nostra vita ha dichiarato quella statuetta fuori legge.

La statuetta, che ha vari nomi, non potrà più splendere dalle costosissime calandre.

Spirit of Ecstasy

La versione luminosa dello Spirit of Ecstasy, l’iconica miniscultura che sovrasta la sontuosa calandra delle Rolls-Royce , è stata dichiarata fuorilegge, in quanto pericolosa per la circolazione.

Tutte quelle già vendute vanno scollegate e rese non più illuminabili.

Con buona pace di quei facoltosi clienti che, per assicurarsi l’appariscente gadget Flying Lady, hanno speso ben 3.500 sterline (circa 3.870 euro al cambio attuale).

A bandire l’accessorio sono le normative comunitarie volte alla riduzione dell’inquinamento luminoso.

L’origine della statuetta alata

La celebre statuetta comparve per la prima volta nel 1911 sulla Rolls-Royce di John Walter Edward Douglas-Scott-Montagu, secondo Barone Montagu di Beaulieu.

Stando alla versione più accreditata della storia, l’artista Charles Sykes realizzò l’emblema prendendo a modello Eleanor Velasco Thornton, amante dell’aristocratico cliente della Casa di Goodwood.

La versione illuminata

La sua variante luminosa apparve per la prima volta sulla concept elettrica 102EX del 2013, prima di debuttare come optional su tutta la gamma Rolls-Royce e poi uscire di scena l’anno scorso.

La luminescente statuetta della Flying Lady, costava 3.500 sterline.

Onestamente un accessorio di non grande classe, un po’ pacchiano, cui i vertici europei hanno deciso giustamente di porre fine per salvaguardare il buon gusto britannico.

Statue da scollegare

Secondo la ricostruzione del Daily Mail, infatti, non è più possibile richiedere questa dotazione dal 2019, ma anche quelle già installate andranno spente.

Il marchio britannico ha quindi dichiarato che avviserà tutti gli attuali proprietari della statuetta luminosa della necessità di “scollegarla” dall’impianto elettrico dell’auto.

A loro si apriranno varie opzioni, tra le quali il rimborso dell’accessorio e l’installazione di una versione argentea della statuetta.

 

https://www.adhocnews.it/trans-cammina-nudo-su-un-cornicione-firenze-e-ormai-una-favela-video/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

www.youtube.com/adhoc

Tweet di ‎@adhoc_news

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Prossimo articolo