Inter vs Milan – Un tempo per uno, due goal in più per l’Inter, da 0-2 a 4-2,  è questa la storia del derby di Milano numero 172 in serie A. I neroazzurri non hanno perso la grande occasione creatasi con la bella vittoria dell’Hellas Verona sulla Juventus di ieri e hanno agganciato i bianconeri in testa alla classifica, rendendo il campionanto avvincente come non succedeva da tempo. Anche la Lazio dal canto suo sta contribuento alla spettacolarità, con la vittoria di Parma si posiziona terza a soltanto un punto di distanza dalle due squadre in testa.

LA PARTITA

Nel primo tempo la cura Ibra sembrava aver funzionato anche stavolta, nei primi 45 minuti il Milan gioca molto bene, autorevole e tatticamente ben messo, puntando sullo svedese per cercare di colpire. Cosa che puntualmente avviene: su entrambi i goal milanisti c’è la mano di Ibrahimovic, al 40′ è lui a confezionare l’assist a Rebic, che deve solo spingere in rete a porta vuota, al 46′ a colpire è direttamente lui con un colpo di testa.

Il secondo tempo sembra un’altra partita, l’inter entra trasformata, gioca con foga e schiaccia da subito il Milan nella sua metà campo, fa valere la maggiore caratura tecnica del proprio organico e mostra sprazzi di grande calcio. In 25 minuti il risultato è ribaltato: Brozovic al 51′, Vecino al 53′, De Vrij al 70′ donano il sorpasso all’Inter. Il Milan frastornato non si riprende più e i neroazzurri dilagano, con l’inesauribile Lukako a siglare il definitivo 4-2.

Una partita emozionante, come poche se ne vedono. L’impressione è che questo possa essere un campionato che regalerà grandi emozioni fino all’ultima giornata, con una competitività che non può che far bene al calcio italiano.

https://www.facebook.com/adhocnewsitalia/?epa=SEARCH_BOX

Fiorentino, nato nel 1984, padre di una figlia nata nel 2012. Fondatore e responsabile di CasaPound Italia Firenze. Insieme ad altri attivisti ha aperto e gestisce la "Libreria Il Bargello", punto di riferimento cittadino per la cultura identitaria. Opera nel mondo della solidarietà internazionale con la Onlus " Solidaritè Identitès", con la quale ha partecipato come volontario a numerose missioni umanitarie nel mondo.