Due pusher sono stati arrestati lo scorso fine settimana nei pressi della discoteca Tenax: erano in auto, una Suzuki, quando la polizia li ha fermati e controllati, con una busta dell’Esselunga piena di marijuana. Uno dei due, vistosi scoperto, ha provato a giocarsi l’ultima carta, tentando invano di corrompere gli agenti: “Dai, dividiamo la droga, ne prendete la metà e non se ne parla più” ha detto ai poliziotti del commissariato di Sesto Fiorentino, sbigottiti. “Oppure prendetevela tutta, e ognuno se ne va a casa sua” ha aggiunto.   

L’offerta del pusher non ha raccolto alcun consenso: i due – un siciliano di 53 anni residente a Pontassieve e un 37enne di Rufina – sono stati denunciati per minacce e resistenza a pubblico ufficiale (“adesso vedete cosa vi faccio, vi faccio finire male”, e giù calci all’auto della polizia) e arrestati per detenzione ai fini di spaccio di quasi due etti di droga. Il 53enne è stato anche denunciato per istigazione alla corruzione. Perquisito in casa, gli agenti gli hanno trovato una sessantina di semi di marijuana.

Firenze Today