David Parenzo ammette l’errore nell’attribuzione di un’affermazione – riportata nel suo libro I falsari – ed attribuita a Giorgia Meloni, con un video su YouTube. Peccato che su quasi 6 minuti ne dedichi 5 per attaccare la Meloni. Parlare di scuse mi pare improprio onestamente. Il conduttore di In Onda ammette sì di aver fatto un errore nell’attribuzione di un virgolettato di Giorgia Meloni, che lo ha smascherato in diretta su La7, subito dopo passa a parlare di fascismo. Che non c’entra niente, ma figuriamoci se si può fare a meno di evocarlo.

In diretta tv il conduttore di In Onda era stato tacciato di aver modificato un virgolettato: “Qui c’è un post manipolato in cui Parenzo mette in bocca a me un post che dice esattamente quello che ha detto lui adesso tipo che io avrei proposto che le nazioni che non si occupano del ricollocamento non devono avere i fondi dall’Ue – denuncia – cosa che io non ho mai scritto, e poi mi insulta su una cosa che tra l’altro lui ha appena detto” aveva sbottato la Meloni. All’accusa, Parenzo aveva risposto: “Se pensa di aver ragione mi porti in tribunale“…