Potrebbe avere conseguenze serie l’ultima «scorribanda» di Mario Balotelli all’ombra del Vesuvio: all’alba di sabato scorso, secondo quanto documenta un video diventato immediatamente virale, promette e consegna duemila euro in contanti a un amico il quale, dopo avere accettato la proposta «indecente» dell’attaccante, si tuffa nel mare di Mergellina, a Napoli, in sella a uno scooter. Prendendo spunto da quelle immagini, sono scattate indagini ‘d’iniziativà da parte della Polizia Municipale e della Capitaneria di Porto che ora possono inguaiare «Super Mario», in verità non nuovo a questa tipologia di trovate goliardiche.

Tra i reati ipotizzati nei suoi confronti dagli investigatori, infatti, figurano anche l’istigazione a delinquere e l’esercizio di gioco d’azzardo. Oltre al noto calciatore, il Reparto Ambiente della Polizia Locale di Napoli ha deferito all’autorità giudiziaria anche l’altro protagonista dei video, il suo conoscente, Catello Buonocore, il proprietario dello scooter, rintracciato dagli agenti dopo i fatti, e il titolare della concessione d’uso del molo. Lo scooter è stato ripescato poco dopo «l’insano gesto». A ritrovarlo sono stati gli agenti della Polizia Locale, in via Andrea D’Isernia, a circa un paio di chilometri dal molo ‘incriminato’.