Due persone sono state arrestate per l’agguato di venerdì scorso a Napoli nel quale sono stati feriti la piccola Noemi ed un uomo, Salvatore Nurcaro, vero obiettivo del killer in Piazza Nazionale. Insieme ad Armando Del Re, l’uomo accusato di aver sparato, è stato bloccato un altro uomo, il fratello Antonio, che avrebbe fatto da complice.

Armando Del Re sarebbe stato bloccato sulla Siena-Bettolle. All’operazione avrebbero partecipato agenti della polizia, finanzieri e carabinieri di Napoli. Il fratello invece è stato fermato nell’hinterland napoletano, nei pressi di Nola: ha dato supporto logistico ad Armando. A entrambi viene contestata la premeditazione

Fortunatamente è di stamattina la notizia per cui la bambina è fuori dal coma e cosciente ma adesso che si conosce l’identità dell’uomo sono venuti fuori particolari inerenti alla sua vita.

Nella sua foto profilo Facebook Armando del Re mostra di essere il padre di famiglia tipo, nella foto insieme a lui ci sono due bambine, le sue figlie, e un maschietto di pochi mesi in braccio alla giovane moglie. La foto risale al 2016 quindi per ironia della sorte il suo ultimogenito ha la stessa età di Noemi. Sotto la foto una marea commenti e condivisioni, dal “ti amo” della compagna, ai cuoricini dei parenti. Lui Armando commenta così: “big family”, la moglie gli scrive “Sei la mia vita”.
 
Se questo è un uomo, direbbe Primo Levi.