Macerata (MC), 11 febbraio – Il Questore di Macerata Antonio Pignataro ha disposto un DASPO per un arbitro 31 enne di origine napoletana. 

Il fatto

Il provvedimento è conseguito alla testa che il giudice di gara ha inflitto, fuori dal campo, al portiere del Borgo Migliano, squadra che milita nella II Categoria. L’episodio si è verificato al termine del match Borgo MiglianoMontottone del 1° febbraio scorso vinto dal team cui appartiene l’estremo difensore. 

Estremo anche il gesto. Fuori dal campo di gara, infatti, il portiere avrebbe avvicinato l’arbitro per chiedere spiegazioni circa la sua espulsione. La reazione sarebbe stata una violenta testata al volto. Intervenuti i sanitari del 118, al giocatore sono stati diagnosticati circa 15 giorni di prognosi. 

Nel frattempo l’arbitro si è dileguato. Dopo le indagini dei carabinieri (incaricati del servizio di ordine pubblico e della conseguente informativa alla Procura di Macerata), il dottor Pignataro ha emesso il DASPO ai danni del trentenne. 

Precedenti clamorosi

Nel 2013 in Kuwait un giudice di gara ha preso a calci e pugni i giocatori di una squadra che ne contestavano aspramente le decisioni. Li ha poi espulsi. Sempre in Kuwait, lo sceicco patron di una squadra kuwaitiana ha interrotto la partita per picchiare l’arbitro. Non era infatti d’accordo sulle scelte prese ai danni dei suoi giocatori, subito coinvolti in una maxi rissa. 

Il 9 luglio 2006, nel corso della Finale dei Mondiali di Calcio, una marcatura stretta Zidane-Materazzi si trasforma in ring. Pare per un apprezzamento poco carino rivolto alla sorella del francese, l’atleta italiano riceve una celebre testata sul petto. 

Brescia, Stadio “Rigamonti”, derby Brescia-Atalanta. La partita finisce in pareggio, ma l’allenatore romano “CarlettoMazzone è al limite della sopportazione per gli insulti ricevuti. Forse nessun “Mister” prima di lui aveva osato tanto. E’ il 2001 e la mitica corsa sotto la curva della squadra ospite entra nella leggenda. 

 

Giornalista e fotoreporter. La sua prima, più importante “scuola” è stata GQ per la quale si è occupato di moda maschile, eventi, luxury, eros e talvolta di enogastronomia, spaziando fra cucine stellate e razioni da campo. Due lauree, una in Storia e un’altra in Storia e Politica Internazionale. La passione per lo studio del passato e per l’analisi della politica estera lo accompagna sin dai tempi dell’università. Oggi collabora con importanti riviste di settore italiane e straniere (BBC History, Conoscere la Storia, AeroJournal, Affari Internazionali) e realizza reportage in Italia e all’estero per IlGiornale, LiberoQuotidiano, RID. Ha pubblicato due libri di storia aeronautica ed è in attesa dell’uscita di due nuovi dedicati ai Balcani. Crede nel valore dell’esperienza e non ha mai rinnegato il passato. Ogni argomento trattato, per quanto diverso, ha infatti dato qualcosa in più al suo lavoro. Cura uno spazio su igersitalia.it e gestisce il profilo ufficiale Instagram @Igers_terni_ E’ responsabile della rubrica “difesa” di AdHocNews.it