Firenze. “Perché l’assessore Bettini mentì, rispondendo ad una nostra interrogazione sul perché i dipendenti comunali eseguissero, durante l’orario di lavoro, la manutenzione del verde presso proprietà del Ministero della Giustizia? Perché ci rispose che quei lavori, effettuati con uomini e mezzi di proprietà comunale, rientravano in una convenzione firmata nell’ottobre del 2018 tra Comune e Tribunale dei Minori di Firenze, quando questa convenzione non esiste?” Questo è quanto si chiedono i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia-Firenze in Movimento, Francesco Torselli e Arianna Xekalos.

Dopo aver visto dipendenti comunali e mezzi di proprietà pubblica – spiegano Xekalos e Torselli – lavorare per diversi giorni alla manutenzione dei giardini del Tribunale dei Minori, chiedemmo lumi al Sindaco, il quale ci rispose attraverso l’assessore Bettini che quei lavori erano stati regolarmente autorizzati e disciplinati da una convenzione sottoscritta nell’ottobre del 2018. Peccato che, come oggi ci scrive il Direttore della Direzione Ambiente del Comune di Firenze, tale accordo ‘non è stato sottoscritto’”.

Come mai – concludono Xekalos e Torselli – i dipendenti comunali fanno manutenzione ai giardini di proprietà del Ministero? Non sarebbe meglio si occupassero del verde pubblico di Firenze, visto che per questo sono pagati e visto che il Comune ricorre continuamente ad appalti esterni? Tutte domande che avevamo provato a rivolgere al Sindaco Nardella e che, alla luce di quanto emerso, rivolgeremo direttamente alla Corte dei Conti”.