Domenica scorsa, nella base militare di Camp RS, Quartier Generale della Missione Resolute Support (RS) nella missione in Afghanistan, i militari del contingente italiano, guidati dal Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale, Vicecomandante di RS e Italian Senior National Representative, hanno celebrato la Festa della Repubblica Italiana insieme ai soldati dei 41 diversi Paesi che compongono la Coalizione internazionale a guida NATO.

Nel cortile dell’alzabandiera, l’Ambasciatore d’Italia in Afghanistan, Sua Eccellenza Roberto Cantone, accompagnato dal Generale Camporeale e alla presenza del Comandante di RS e delle Forze Statunitensi in Afghanistan, Generale USA Austin Scott Miller, ha deposto una corona al monumento ai caduti. Alla cerimonia hanno preso parte anche il Senior Civilian Representative della NATO, l’Ambasciatore inglese Sir Nicholas Kay, il personale dell’Ambasciata d’Italia a Kabul e gli uomini e le donne del Comando di Resolute Support.

Il Generale Camporeale, nel suo discorso introduttivo, ha spiegato ai presenti il significato delle celebrazioni odierne, illustrando storicamente il percorso politico e sociale che, il 2 giugno del 1946, portò il popolo italiano e esprimere, con un referendum istituzionale, la propria scelta tra la forma di Stato monarchica o repubblicana.

 

(Nota stampa e gallery a cura di: HQ RS PUBLIC AFFAIRS)