Emily Ratajkowski: difficile essere sexy. 
SEXY


Emily
Ratajkowski ha dichiarato di avere un “complicato rapporto” con il suo aspetto fisico e con l’essere un sex symbol.

La 28enne top model statunitense ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito durante un episodio del Pretty Big Deal, il podcast settimanale curato dalla modella curvy Ashley Graham.

Nel corso dell’intervista, la conduttrice ha chiesto alla Ratajkowski se fosse stata da sempre considerata una “ragazza sexy”. La modella ha dato una risposta affermativa confermando che da sempre è conosciuta come “quella sexy”.

Questa etichetta ha avuto per lei sia risvolti positivi che negativi.

La Ratajkowski ha infatti spiegato:

Penso di avere una relazione complicata con l’essere sexy. Sicuramente ci ho trovato un incredibile potere per me stessa. Mi sento più forte, non in termini di soldi o di carriera. Intendo che mi sento bene e potente nel mio corpo”.

Quindi ha proseguito affermando: “Però c’è anche un’altra parte di me e, come capita a tutte, vorrei far capire che io sono molto di più che solo quello”.

La Graham ha chiesto allora se non si sentisse “messa in una scatola”.

Dopo aver annuito la Ratajkowski ha aggiunto: “Quando sei nella scatola della moda, sei bloccata lì dentro ed è molto dura mettersi in luce in ambiti editoriali o affaristici”.

La modella già in passato aveva parlato dei pregiudizi derivati dal suo aspetto fisico:

“Se sei un’attrice sexy, è difficile che otterrai ruoli seri. Ti verranno offerte sempre le stesse cose, cose già viste. Le persone sono come pecore e si dicono ‘Oh, è questo che lei sa fare'”.

Riferendosi forse in maniera indiretta alla sua stessa carriera di attrice che stenta a decollare e limitata ad oggi a ruoli secondari in film tutt’altro che memorabili.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/mani-e-natiche-la-sculacciata-erotica-dalla-pittura-dell800-ad-oggi/

 

 

Emily Ratajkowski