L’Aeronautica Militare interviene in merito a coinvolgimento di suo militare nell’omicidio di Enzo Daprile, 56 anni, di Cadimare (SP) freddato nel pomeriggio di oggi da un suttufficiale dell’AM a colpi di pistola

“In merito al tragico evento che ha visto coinvolto un proprio Sottufficiale, la Forza Armata esprime sdegno e sgomento per l’estrema gravità di quanto accaduto le cui cause, per quanto noto, sono da considerarsi di carattere privato”.

In effetti, stando alle prime ricostruzioni il militare avrebbe prima speronato e poi assassinato il Daprile per “vendicarsi” di una relazione intrapresa dalla vittima con la ex moglie che, presente sul luogo del fatto, ha subito avvisato i soccorsi. Dopo una breve fuga, l’uomo si è consegnato ai carabinieri. 

L’Aeronautica Militare manifesta “il proprio cordoglio ai familiari della vittima” aggiungendo di essersi resa “da subito disponibile per ogni forma di collaborazione e supporto nei confronti dell’Autorità Giudiziaria inquirente”.