Appartenente all’arcipelago delle Isole Sottovento, nell’Oceano Pacifico, è forse la più famosa tra le isole dei mari del sud.

Amministrativamente compresa nella Polinesia francese, perfetta sia per chi ama il mare sia per chi preferisce le immersioni o le passeggiate circondato da una natura incontaminata e pura.

Cosa vedere L’isola è circondata da una bellissima laguna racchiusa da una barriera corallina con piccole isole al suo interno e al centro i resti dell’antico vulcano.

Bora Bora è divisa in distretti, il più importante è Nunue, dove sono ubicati i maggiori alberghi, mentre il villaggio principale è Vataipe, lungo la costa occidentale. Qui potrete ammirare una piccola chiesa dal tetto rosso ed un molo.  
Ad ovest la costa è interrotta da due profonde baie, Faanui e Poofai, mentre a sud c’è la spiaggia di Matira, considerata da molti come la spiaggia più bella del mondo.

A Bora Bora potrete ammirare anche:

– il Coral Garden, la riserva acquatica naturale situata a Taurere

– Marai Moroteini, il più grande tempio sacro dell’isola

– Marae Fare Opu, l’antico tempio cerimoniale decorato con delle tartarughe

– il Museo della Marina, contenente una collezione di miniature di battelli famosi passati da quelle parti nel corso della storia

Da non perdere anche il giro della laguna in piroga, consigliato per ammirare le meraviglie naturali

Sarà inoltre possibile fare un giro in elicottero per vedere l’isola dall’alto, o ancora, fare “scuba dive”, ossia fantastiche immersioni nelle acque della laguna per ammirare centinaia di specie marine e meravigliose sculture di corallo.

Curiosità Bora Bora per la sua natura incontaminata, il mare cristallino e le spiagge di sabbia bianca da molti viene definita come la “Perla del Pacifico”.

Secondo una leggenda fu la prima tra le isole ad emergere dagli abissi oceanici.

Nel 2013 l’isola è stata oggetto di un gioco da tavolo, ideato da Stefan Feld, che porta il suo nome.