Roma, 9 gennaio. I piccoli pazienti dell’ospedale “Bambino Gesù” di Roma (sede del Gianicolo) hanno ricevuto la visita dei piloti e degli specialisti della 46° Brigata Aerea dell’Aeronautica Militare. La delegazione, guidata dal comandante generale Girolamo Iadicicco, ha visitato l’area rossa di terapia intensiva accompagnata dal responsabile dottor Corrado Cecchetti e all’anestesista-rianimatore Matteo Di Nardo. La giornata è poi proseguita con un incontro fra i militari e il presidente dell’ospedale pediatrico della Santa Sede Mariella Enoc e con un momento “ludico”  trascorso con i piccoli pazienti che hanno accolto il personale sulle note di Volare di Domenico Modugno e ricevuto dai piloti doni e gadget.

Gli equipaggi coinvolti sono quelli che hanno effettuato più voli di emergenza per trasportare bimbi in pericolo di vita nella struttura ospedaliera della Capitale, parte di quell’attività dual use per la quale l’Aeronautica Militare mantiene in piena operatività assetti volo h24 365 giorni all’anno e che nel solo 2018 hanno operato il trasporto di 110 persone in imminente pericolo di vita, 65 delle quali in età pediatrica e di cui 32 al “Bambino Gesù”.