Ha vissuto una vita straordinaria come straordinario è stato il suo talento“. Con queste parole la famiglia ha voluto annunciare la morte di Carlo Croccolo, attore celebre per esser stato la “spalla” di Totòin moltissimi film, da “47 morto che parla” a “Miseria e Nobiltà” e“Totò lascia o raddoppia?” e “Signori si nasce”

Nella sua lunghissima carriera con oltre ha oltre 100 film all’attivo, Croccolo è stato attore, doppiatore, regista e sceneggiatore e ha lavorato al fianco dei più grandi comici italiani a cavallo degli anni ’50 e ’60, da Totò a Eduardo e Peppino De Filippo in “Ragazze da marito” e “Non è vero…ma ci credo”.

Celebre anche la sua partecipazione al film con Vittorio De Sica Ieri, oggi, domani”. Oltre ad avergli fatto da spalla in tanti sketch comici, a Totò Croccolo prestò anche la voce negli ultimi film della sua carriera, quando il Principe della Risata era quasi cieco ed è stato sempre lui a doppiare negli anni ’50 e ’60 entrambi i personaggi di Stanlio e Ollio.

Nel 1989 vinse un Davide di Donatello per la sua interpretazione di “O Re”, film storico di Luigi Magni. Più recentemente, è stato amatissimo dal pubblico per il ruolo di Eros Cecconi, il “padre della sposa” nel film Tre uomini e una gamba, di Aldo, Giovanni e Giacomo.

Leggi anche:https://www.adhocnews.it/italia-viva-renzi-lancia-3-loghi-uno-piu-brutto-dellaltro/