Riconoscenza alla professionalità e alla capacità dell’Aeronautica Militare italiana: questo ha rappresentato la visita del Comandante del JFC Naples ammiraglio James Foggo ai piloti distaccati presso la base di Bodo, che ha espresso anche soddisfazione per la partecipazione degli equipaggi dell’Arma Azzurra all’esercitazione Trident Juncture 2018 (25 ottobre – 7 novembre).

A Bodo, dove si trova gran parte della componente aera che prende parte a TJ, Foggo ha incontrato il comandante Daniele Porelli che ha a sua volta espresso soddisfazione per l’opportunità di potersi addestrare e mettere alla prova nel contesto del più grande wargame dell’Alleanza dai tempi della Guerra Fredda, coordinandosi con le forze aeree degli altri paesi membri e contribuendo così a testare le capacità operative delle aeronautiche NATO. 

Nelle basi di Bodo e Oygarden l’AM schiera Eurofighter del 4°, 36° e 37° Stormo ipiegati per voli di difesa aerea e per la scorta e protezione di velivoli strategici. Inoltre a volare nei cieli norvegesi ci sono anche i Tornado nelle versioni IDS  (Interdition Strike) ed ECR (Electronic Combat Reconnaisance) per la soppressione delle difese aeree nemiche. 

Mobilitati per l’esercitazione anche assetti del 14° Stormo di Pratica di Mare: il “tanker volante” per rifornimento in volo KC-767 (versione militare del Boeing B767, aereo di linea per il lungo raggio) e il CAEW G-550 sistema multi-sensore con funzioni di sorveglianza aerea, comando, controllo e comunicazioni, strumentale alla supremazia aerea e al supporto alle forze di terra. Infine i C130J della 46° Aerobrigata di Pisa hanno fornito il loro contributo per la movimentazione di truppe e di materiali. Aeromobili e attrezzature osservati e protetti dalla forza di difesa dell’Aeronautica Militare, il 16° Stormo Fucilieri dell’Aria specializzato nel ruolo di JTAC (Joint terminal Attack Controller), svolto insieme ai loro colleghi dell’Esercito Italiano che partecipa a Trident Juncture 2018 con un contingente costituito su base “Ariete” e guidato dal Generale di Brigata Michele Ristuccia, comandante della 132° Brigata “Ariete” con sede-comando a Lesja.