Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha visitato nella mattinata di oggi il Polo Mantenimento Armi Leggere di Terni (ex Regia Fabbrica d’Armi), accolta dal colonnello comandante Giuseppe Dei Bardi, dal generale Francesco Paolo Figliuolo e dal picchetto d’onore della Scuola NBC (Nucleare Biologico Chimico) di Rieti. 
Dei Bardi ha ringraziato il Ministro per la presenza, sostenendo che a Terni da tempo si aspettava che il titolare della Difesa venisse in visita. E in effetti nel corso dello speech rivolto al personale civile e militare l’onorevole Trenta ha ricevuto un appello dei delegati sindacali delle maestranze, preoccupati per la riduzione dell’organico che potrebbe far sparire decenni di professionalità che rendono lo stabilimento di viale Brin unico in Italia e in Europa. Il Ministro ha assicurato l’attenzione del Governo al problema che verrà affrontato con un piano di assunzioni valutabile già dalla prossima finanziaria. 
 
“La visita del Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha confermato l’alto valore strategico del Polo Militare di Mantenimento delle Armi Leggere di Terni, la nostra antica Fabrica d’Armi, la cui storia e la cui attività in città sono motivo d’orgoglio per Terni” ha affermato il Sindaco Leonardo Latini che ha voluto ricordare l’importanza di “mantenere le eccellenze, le capacità professionali e tecniche del Polo, frutto della grande tradizione degli stabilimenti ternani al servizio dell’Italia e che – allo stesso tempo – vengano sostenuti i progetti innovativi ben illustrati stamattina dal direttore colonnello Dei Bardi per consentire al PMAL  di continuare a confrontarsi con successo con le più importanti realtà produttive di questo settore in Italia e nel mondo”.