In occasione della notte di Halloween, la Fondazione Scienza e Tecnica-Planetario di Firenze presenta una serie di eventi pensati per i più piccoli.

La Notte di Halloween alla Fondazione Scienza e Tecnica-Planetario di Firenze ha inizio il 31 ottobre a partire dalle ore 18.00

A partire dalle ore 18.00, il pubblico, mascherato per la magica notte di Ognissanti, potrà partecipare ai laboratori e agli spettacoli in Planetario per scoprire i misteri che si nascondono nell’universo.

 

Alle ore 18.00 e alle ore 19.15: al Planetario con le Mostruose Costellazioni, si potranno scoprire le immagini dei mostri, che si nascondono nella volta celeste, assistendo a duelli e a vere e proprie battaglie interstellari.

 

Nella Sala Andromeda, il laboratorio Stregonerie Spaziali, darà modo ai partecipanti di usare un cappello magico, per intraprendere un avventuroso viaggio nell’universo.

Entrambe le iniziative sono adatte per bambini dai 6 anni in su.

Alle ore 21: al Planetario, durante la notte di Halloween, si potranno ammirare i fenomeni più spettacolari che avvengono nell’universo, dai buchi neri alle straordinarie esplosioni stellari. L’iniziativa è adatta a bambini dai 10 anni in su.

Per partecipare alle attività è necessaria la prenotazione chiamando lo 055 2343723 o per mail iscrizioni@fstfirenze.it                        Museo – Fondazione Scienza e Tecnica, via Giuseppe Giusti 29, Firenze. Per prenotazioni e informazioni: tel: 055.234.37.23 (lunedì/venerdì dalle ore 9 alle 13).E-mail: iscrizioni@fstfirenze.it 

 

 

 

 

PrecedenteSonno tormentato
SeguenteForza Nuova marcia su Auschwitzland
Giovanna M. Carli, storica dell’arte, critica e giornalista pubblicista, è nata a Pisa, dove si è laureata cum laude in Lettere moderne con indirizzo storico-artistico. Vive sulle colline di Firenze, città in cui ha conseguito la specializzazione in Storia dell’arte col massimo dei voti e dove si è diplomata in archivistica, paleografia e diplomatica all’Archivio di Stato. Si è formata con Antonio Paolucci, Dora Liscia Bemporad, Mina Gregori, Antonio Pinelli  e ha collaborato e collabora con la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze e col Consiglio regionale della Toscana per progetti artistico-culturali nonché con Enti pubblici e Fondazioni sia in Italia che all'estero. Ha curato la trilogia di volumi Opere donate al Consiglio regionale della Toscana, e numerose mostre tra cui ricordiamo La camicia dei Mille: opere d’arte per Garibaldi nel bicentenario della nascita / The Red Shirt of the Mille: Works of Art for Garibaldi on the Bicentenary of his Birth, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica italiana. Ha all’attivo numerosi saggi e monografie d’arte ed oltre cento mostre. Ha poi contribuito a fondare la prestigiosa pinacoteca del Palazzo Pegaso, a Firenze. Ha collaborato con vari artisti, tra cui ricordiamo Igor Mitoraj, Giuliano Vangi, Antonio Possenti, Nano Campeggi, Jean-Michel Folon in mostre e progetti culturali di respiro internazionale.